Le sezioni
           
Home / Orario di lavoro

in vigore dal 2003

 

Definizione

L’orario normale di lavoro è di 40 ore settimanali.

I Contratti Collettivi di Lavoro possono prevedere un orario fisso settimanale inferiore a 40 ore. (articolo 3)

La durata media dell’orario di lavoro non può superare, per ogni periodo di 7 giorni, le 48 ore, comprese le ore di lavoro straordinario. (articolo 4)

Rientrano nell’orario di lavoro non solo i periodi di lavoro effettivamente prestato ma anche gli spazi di tempo nei quali i lavoratore rimane a disposizione del datore di lavoro.

 

articolo 3 – Orario normale di lavoro – Decreto Legislativo n. 66 dell’8 aprile 2003

1. L’orario normale di lavoro è fissato in 40 ore settimanali.

2. I contratti collettivi di lavoro possono stabilire, ai fini contrattuali, una durata minore e riferire l’orario normale alla durata media delle prestazioni lavorative in un periodo non superiore all’anno.

 

Sanzioni

In caso di violazione delle disposizioni previste dall’articolo 4, comma 2, e dall’articolo 9, comma 1, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 750 euro. Se la violazione si riferisce a più di cinque lavoratori ovvero si è verificata in almeno tre periodi di riferimento di cui all’articolo 4, commi 3 o 4, la sanzione amministrativa è da 400 a 1.500 euro. Se la violazione si riferisce a più di dieci lavoratori ovvero si è verificata in almeno cinque periodi di riferimento di cui all’articolo 4, commi 3 o 4, la sanzione amministrativa è da 1.000 a 5.000 euro e non è ammesso il pagamento della sanzione in misura ridotta.

Print Friendly
 
ConfProfessioni Lavoro - Viale Pasteur, 65 - 00144 Roma - info@confprofessionilavoro.eu Lavora con noi - Informativa privacy