Le sezioni
           
Home / Distacco

nozione

Il distacco è definito come la fattispecie in cui il datore di lavoro, per soddisfare un proprio interesse, pone temporaneamente uno o più lavoratori a disposizione di un altro soggetto per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa.

Le condizione affinchè possa aversi un distacco vero e proprio sono la temporaneità e la sussistenza di un interesse concreto in capo al datore di lavoro per evitare che si creino ipotesi di somministrazione o appalto fraudolenti. Il datore di lavoro distaccante è responsabile del trattamento economico e normativo a favore del lavoratore distaccato.

Inoltre, a tutela del lavoratore è previsto che ci sia il suo consenso quando il distacco prevede mutamento di mansioni e che il distacco deve essere giustificato da comprovate ragioni tecniche, organizzative, produttive o sostitutive quando comporti un trasferimento superiore ai 50 km dalla sede originaria.

Print Friendly

La giurisprudenza

La normativa

La prassi

 
ConfProfessioni Lavoro - viale America, 111 - 00144 Roma - info@confprofessionilavoro.eu Lavora con noi - Informativa privacy